Tag Archive | BLB Track

Ferro N.2

Non mi ero ancora accorto di non aver pubblicato le foto:

Vecchio scarpone quanto tempo è passato!

Io sono così, apro un blog, lo supporto per due settimane incessantemente, e poi lo pianto li, poi dopo qualche mese mi sale la nausea di Facebook e allora torno a scrivere sul blog.

Abbiamo delle novità in campo ciclistico, la fissa citata nei post precedenti è stata disassemblata per lasciare spazio a una di stile più “new scool” ovvero con un telaio più in stile moderno, non ha congiunzioni ma pur sempre in acciaio, ma, made in England. Ebbena si, è stata una idea che mi sono infilato in testa da subito e ho voluto portarla a termine, purtroppo la scelta di colori era ridotta ai soli bianco e nero, e visto che dalle mie parti di fisse bianche ce ne sono circa 15 sulle 30 totali che girano, ho optato per il nero, cercando di mettere tutto il resto dei componenti più colorati possibile. O almeno questa era l’idea iniziale.

Preparo con molta pazienza tutto il necessario, e prima di montare qualsiasi cosa aspetto tutti i componenti affinchè non manca proprio nulla per il montaggio.

Sella nuova BLB Fly, Guarnitura Miche Primato, Serie sterzo Crank Brothers (lasciate stare, per carità), stem e riser FSA guantati da manopole BLB, il tutto montato su un telaio BLB Track nero.

Passiamo al montaggio: la prima cosa che ho voluto montare è stata la serie sterzo, ho scelto una Crank Brothers da freeride perchè mi è sempre piaciuta come marca, e l’ho trovata con tipo il 55% di sconto. Ma scopro con qualche ricerca online che CB ha deciso di fare i bicchieri che entrano nel canotto leggermente più larghi del normale in modo da aderire di più sul telaio. Il che significa bestemmie in Maori per me che non uso nessun attrezzo per il montaggio delle due calotte, se non un martello e un blocchetto di legno per attutire i colpi. 1 ora abbondante di martellate, dopodichè giungo a una conclusione: DEVO BATTERE PIU’ FORTE!
E così le calotte entrano con molta fatica nelle loro sedi, e procedo al resto del montaggio, dove trovo solo un ulteriore problema nell’infilare lo stem nella forcella, perchè tagliata con il tagliatubi ma non sbavata correttamente, motivo: mancanza di lima. Quindi ho massacrato lo stem prendendo un po alla volta le varie misure del canotto forcella.
Il resto è stato montato in 6 minuti netti.