Siete tutti fissati!

La passione di cui vi parlavo nel post di benvenuto è quella per la Fixed, cosa che va già di moda a Milano e in altre grandi città italiane da qualche anno, da innumerevoli anni in Europa, tanto che nelle più grandi città del mondo vi sono i Messenger, dei corrieri che consegnano posta, pacchettini e oggetti di piccole dimensioni rigorosamente in bicicletta, a costi probabilmente ridotti, e vi lascio immaginare la comodità e la velocità del servizio.

Come funziona il tutto: le opzioni sono due, o te ne compri una già fatta, o te la fai, usando un telaio di una bici da corsa e si fa una conversione, modificando principalmente i mozzi aggiungendo il rapporto fisso, i cerchi un pò più robusti per l’uso in città, l’asportazione di dispositivi di cambio marcia e freni, si avete capito bene, i freni.
Va a discrezione, qualcuno li tiene lo stesso, molti tengono solo quello davanti, tanti frenano con lo scatto fisso. Ehi, brillante che stai pensando che pedalando all’indietro si frena, ti stai sbagliando, ho detto scatto fisso, non contropedale, informati!

Questo non è un blog che parla di bici fisse, è solo la smania del momento..:)

Sia io che i miei amici che si stanno fissando (in tutti i sensi) pedaliamo da quando ci conosciamo, più o meno il periodo quando si tiravano via le rotelle alle biciclettine da bambino. Le grazielle da ragazzini, poi le MTB, BMX e ora ci si butta in questo sclero, una metà strada tra una bicicletta da corsa e una da pista, passando per la BMX in fatto di mode e stile di vita. Esattamente quello che fa per me. Ora che ho preso l’anda giusta per andare a lavorare in bicicletta, con la mia bella citybike vintage è diventato uno spasso. Ma voglio di più. Voglio un mezzo veloce, scattante, freestyle, minimale e soprattutto stiloso. Ed eccoci qua.

Come si costruisce una fissa: come detto prima, per chi non capisce molto di meccanica e non vuole sbattersi si trovano già pronte, dai 380 euro ai 1200 per i modelli pro, ma per chi come me e tantissimi altri ha amore per le biciclette non vorrà di certo privarsi della gioia e la soddisfazione di costruirsela da se, secondo le sue esigenze e gusti personali.
Vediamo cosa serve e come va usato. Il telaio di partenza dovrà essere possibilmente da corsa (è possibile farlo anche su una vecchia citybike, ma fidatevi, non conviene) e la cosa di importanza vitale sono i forcellni posteriori, quelli dove si attacca la ruota. Le biciclette di ultima generazione hanno l’attacco verticale (la ruota si infila da sotto invece che da davanti o da dietro) e quindi non permettono di tirare la ruota avanti o indietro e quindi tendere la catena. Chi arriva dalla BMX sa quanto è importante avere SEMPRE la catena ben tesa e cosa succede se cade mentre si pedala con una certa energia, e se ve lo racconterà lo farà molto probabilmente senza due denti davanti.
Dopodichè bisogna decidere, se crearsi una bici da trick o da strada, se farsela vintage o moderna.
E direi che in questo caso un paio di considerazioni vanno fatte: se converto una vecchia bici da corsa avrò un telaio vintage con delle belle giunture, ideale per la strada ma secondo me non troppo resistente per una successiva vita da trick, quindi su una conversione direi quasi sicuramente di optare per lo stile vintage per uso su strada. Mentre per il trick ci sono dei telai appositi, spesso hanno tubi più grossi, un manubrio dritto chiamato anche raiser e anche dei cerchi più larghi con relativi copertoni più grossi, e li un bel colore sgargiantissimo che ne so con dei cerchi tutti neri a spalla altissima ci sta molto bene. Si può anche farsi un bel mezzo da strada in stile moderno, perchè no, cerchi a spalla altissima, colorati e riser invece della classica piega.
Poi ci sono manubri anche chiamati bullhorn grazie alla loro forma, e così via.. Insomma c’è da sbizarrirsi..

Il concetto comunque rimane del mezzo minimale, mettetevi con carta e penna alla mano e disegnate una bicicletta in meno di 5 secondi. Eccola la, così deve essere, senza fronzoli, fili o aggeggi che pendono dal telaio.

Poi ci sono le varie correnti di pensiero sulla componentistica: Selle e pellami vari Brooks o no, con freni o brakeless, fissa o singlespeed, catene colorate o tradizionali, cerchi con profilo alto o basso, idem per i mozzi, pedali da bmx o da corsa e così via.

Infine ho optato per un telaio corsa vintage, lo vernicerò di bianco metallizzato, cerchioni a profilo medio nero con copertoncino bianco e nero, e sella, cinghiette e nastratura manubrio Brooks color miele. Diciamo un vintage ma non troppo, un pò come tutte le bici che vedete in questa galleria, che adoro.

Una cosa volevo dire, nel link che vi ho dato ci sono biciclette che la maggior parte delle volte vengono riverniciate per renderle dei pezzi da esposizione impeccabili, mentre la filosofia comune nelle conversioni è quella di lasciare il colore originale così com’è e fare le varie modifiche meccaniche. Filosofia che approvo fin quando il telaio ha un colore o una grafica ragionevole, nel mio caso non lo era.

Quanto si può spendere per una conversione. Dipende. Dipende da cosa vuoi metterci su. Nel mio caso cambiando i cerchi nuovi e montando tutto il pellame Brooks (che non costa poco) sono arrivato a spendere intorno ai 400 euro escludendo il telaio e la sua verniciatura. Ricorrendo ad altri mezzi si può spendere molto meno, adottando dei kit per la trasformazione sul mozzo posteriore che permettono di creare il single speed (non il fisso però, per quello ho letto da qualche parte che si riesce a fare con qualche trucchetto, cercate rotafixa su google, è l’unica parola che mi viene in mente) con circa 15 euro, poi per il resto se è tutto in condizioni accettabili si può tenere così.

Se qualcuno ha domande rimango a disposizione, anche se non sono un meccanico a tutti gli effetti, sono un appassionato con i suoi limiti.:)

Annunci

Tag:, ,

One response to “Siete tutti fissati!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: